CON DIO

Con Dio, 
ho donato vigliaccamente, 
sottraendo la gioia 
al mio riso, 
lasciandomi appartenere 
per le pareti dell’anima 
dalle incertezze del vento. 
Ho temuto anch’io 
le paure lontane, 
improvvisando un passo 
allacciata 
al grido infelice 
di chi ha taciuto alla vita. 
Naufraga nel cielo
la contentezza del mondo, 
attende le volontà di vivere, 
ma miserabile bene, la collettività ;
dove l’eco
rimpiange lo scandire del sole
e i pochi umani :
la Libertà.